Condizioni generali di vendita e garanzia
Art. 1 – CONTRATTO. Le presenti condizioni si applicano ad ogni rapporto in essere fra il fornitore e l’acquirente, quindi anche ad ogni ordine futuro fra le stesse parti, salvo diversi espressi accordi. I preventivi e le offerte del fornitore non sono vincolanti. L’ordine dell’acquirente e qualsiasi altra condizione si intendono accettati dal fornitore solo se confermati per iscritto. . Gli ordini che non possono essere evasi in tempi brevi per ritardi dovuti all'acquirente potranno subire un aggiornamento dei prezzi. Le presenti condizioni generali prevalgono sulle condizioni generali e/o particolari difformi o aggiuntive inserite nell’ordine o in qualsiasi altro documento dell’acquirente anche in caso di ordini a mezzo leasing. Se la conferma del fornitore contiene modifiche o aggiunte all’ordine, il contratto si intende espressamente e validamente concluso ove l’acquirente non comunichi il suo dissenso o rifiuto entro gg. 15 dalla data di spedizione della conferma. In ogni caso, l’accettazione delle merci da parte dell’acquirente costituirà accettazione delle presenti condizioni. Data la particolare complessità dei beni prodotti e/o forniti, il fornitore accetta l’ordine con la espressa riserva di poter risolvere eventuali problemi tecnici  che si manifestino nell’ambito del prezzo fissato. Ove nella realizzazione del manufatto si verificassero difficoltà tecniche, anche tali da compromettere il sicuro funzionamento dello stesso, il fornitore si riserva il diritto di rinunciare all’ordine, salva l’immediata restituzione dell’acconto ricevuto, con conseguente rinuncia da parte dell’acquirente ad ogni richiesta di danno. Sarà cura del fornitore comunicare all’acquirente tali difficoltà tecniche anche per iscritto, a mezzo mail o fax, e, se del caso, formulare proposte alternative.

Art. 2 – REQUISITI SPECIFICI. Il fornitore dichiara che i beni forniti rispettano i principi generali della vigente normative in materia di sicurezza. L’acquirente si impegna ottemperare quanto previsto nel Decreto Legislativo N° 277 del 15/08/1991 in materia di protezione dei lavoratori contro i rischi derivanti da esposizione al rumore, pertanto anche precisando per iscritto al fornitore se i prodotti richiesti devono rispettare livelli di rumore contrattualmente definiti, anche per mezzo di appositi realizzazioni (dispositivi riduttore di rumore). In assenza di tali precisazioni, il fornitore si limiterà a comunicare all’acquirente il valore di rumorosità rilevato qualora uguale o superiore a 80 Db.

Art. 3 – CONSEGNA. Il termine di consegna decorre dalla data in cui sono definiti tra acquirente e fornitore tutti i dettagli della fornitura e comunicati al fornitore tutti i dati esecutivi, e a condizione che l’acquirente abbia effettuato puntualmente i pagamenti concordati. Il termine di consegna in ogni caso si intende prorogato per effetto di difficoltà tecniche e di cause non imputabili al fornitore quali anche scioperi, serrate, incendi, inondazioni, scarti di materiale o di lavorazione, ritardate consegne da parte di sub-fornitori, mancanza di forza motrice o di altre cause di forza maggiore. Resta inteso che il termine di consegna è strettamente subordinato alla tempestiva disponibilità dei necessari campioni di riferimento. Sono sempre ammesse consegne parziali da parte del fornitore, e perciò non costituisce inosservanza del termine una differita consegna di parti che non impedisca l’impiego del manufatto. La consegna in ogni caso si intende eseguita all’atto della comunicazione dell’approntamento negli stabilimenti del fornitore o all’atto della consegna del vettore. Da tale data tutti rischi della merce si trasferiscono all’acquirente e sono a suo carico le spese di magazzinaggio. I termini di consegna si intendono indicativi. Eventuali ritardi non daranno diritto a richieste di risarcimento danni o all’addebito di penali. Nel caso di ritardo nella consegna imputabile all’acquirente questi corrisponderà un indennizzo per spese di deposito della merce pari ad euro 30,00 al giorno.

Art. 4 – PREZZI E PAGAMENTO. I prezzi si intendono franco stabilimento del fornitore, tasse,  imposte e spese di qualsiasi natura sono a carico del acquirente. I pagamenti si intendono per contanti al netto e presso il domicilio del fornitore. E’ facoltà di quest’ultimo di accettare cambiali o assegni o altri mezzi di pagamento: ciò non produce né novazione del credito né mutamento nella competenza territoriale né pregiudizio al patto di riservata proprietà: interessi, spese di sconto e di incasso sono a carico dell’acquirente. Sui ritardati pagamenti decorrono, dalla data della scadenza, gli interessi al tasso di cui all’art. 5 del D. Lgs n. 231 del 09/10/02. L’inosservanza da parte dell’acquirente delle condizioni di pagamento, anche di una sola rata ed anche da parte di società di leasing, o di qualsiasi altra condizione contrattuale comporta la decadenza dal beneficio del termine, conferisce al fornitore il diritto di sospendere o rinviare l’esecuzione dei suoi obblighi contrattuali, o, a sua scelta, di risolvere il contratto con semplice comunicazione scritta, trattenendo in ogni caso quanto già ricevuto a titolo di indennità e con rivalsa dei maggiori danni subiti. In ogni caso l’acquirente non potrà sollevare alcuna eccezione in ordine alla fornitura prima di averne eseguito il saldo.

Art. 5 – IMBALLAGGIO – TRASPORTO. L’imballaggio è a carico dell’acquirente, è fatturato al costo e non si accetta di ritorno. La merce viaggia a esclusivo rischio del committente, con liberazione del fornitore al momento della consegna del bene al vettore, anche se è venduta franco destino. L’assicurazione viene stipulata solo dietro richiesta scritta dell’acquirente ed è a Suo carico.

Art. 6 – COLLAUDO. L’eventuale richiesta di collaudo alla presenza dell’acquirente deve risultare per iscritto. In ogni caso il collaudo viene eseguito nello stabilimento del fornitore con i mezzi tecnici di cui lo stesso dispone.

Art. 7 – GARANZIA. Il fornitore garantisce unicamente la buona costruzione e la buona qualità di quanto è oggetto della fornitura, e si impegna unicamente a riparare o a fornire a nuovo, a sua discrezione,  quelle parti della fornitura che, entro il periodo di garanzia, presentassero difetti di materiale o di costruzione e/o lavorazione. Le parti difettate o da sostituire debbono essere inviate al fornitore contestualmente alla segnalazione del vizio a cura e a spese dell’acquirente, e restano di proprietà del fornitore. Le spese per il montaggio e lo smontaggio dei pezzi da riparare e/o sostituire, come pure quelle di imballo e di spedizione dei pezzi riparati o sostituiti, sono a carico dell’acquirente. La durata della garanzia e di mesi 12 dalla data di consegna. La garanzia decade: 1) se l’acquirente non denuncia a mezzo lettera racc. ar al fornitore i vizi entro gg. 8 dalla consegna o in caso di vizi occulti dalla data della loro scoperta; 2) per l’inosservanza anche delle condizioni di pagamento; 3) se i vizi lamentati risultano originati da fatti dell’acquirente o dei Suoi dipendenti e/o collaboratori o di terzi, o da imperizia, negligenza o imprudenza nella gestione di quanto è oggetto della fornitura in aderenza alle istruzioni del fornitore; 4) per cause di forze maggiore; 5) a seguito di uso di componenti e/o ricambi non originali e lubrificanti non idonei; 6) intervento sul bene da parte di terzi non autorizzati. La presente garanzia non si estende a quelle parti che per natura od  uso sono soggette a normale logorio o deterioramento, mentre per le parti della fornitura che il fornitore acquista da terzi vengono trasferite automaticamente all’acquirente le garanzie previste dai rispettivi fabbricanti e/o produttori. Nessu’altra garanzia viene fornita dal fornitore all’acquirente. 

Art. 8 – RISERVA DI PROPRIETA’. Finchè il fornitore non avrà ricevuto il saldo dei   pagamenti per le merci fornite, la proprietà di quanto oggetto della fornitura è sempre riservata al fornitore e non si trasferisce all’aquirente, il quale si impegna a non alienarlo a terzi pena risarcimento dell’ulteriore danno in capo al fornitore. Il fornitore avrà il diritto di rivendicare i beni in qualsiasi momento anche presso terzi ed  anche attraverso il prelievo diretto presso l’acquirente.   L’acquirente avrà il diritto di far uso dei prodotti, quale depositario, nell’esecuzione della sua attività assumendone le relative responsabilità, a condizione che osservi le norme presenti.

Art. 9 – PRIVILEGIO. E’ facoltà del fornitore di far trascrivere, senza pregiudizio della riserva di proprietà, il privilegio sui beni oggetto della fornitura. L’acquirente presta pertanto il proprio consenso a porre in essere quanto necessario per l’autenticazione delle presenti condizioni contrattuali, pena la risoluzione del  contratto.

Art. 10 – PROPRIETA’ INDUSTRIALE. Il fornitore si riserva il diritto di modificare in ogni momento i particolari dei suoi prodotti, salvo che tali particolari siano stati definiti per iscritto. Il fornitore si riserva qualsiasi diritto di brevetto, di modello, di marchio e/o di diritto d’autore sui prodotti venduti, e l’acquirente acquisisce unicamente il diritto di far uso dei prodotti medesimi. La vendita non comporta in alcun modo la cessione di licenza o altro diritto tra quelli spettanti al fornitore.

Art. 11 – FORO COMPETENTE. Qualsiasi controversia scaturente dal presente atto sarà inderogabilmente definita dinanzi al Tribunale di Bologna e/o Sede Distaccata di Imola ed è applicabile solo la legge italiana. Tale competenza non è derogabile per nessuna ragione. 

Art. 12 - TRATTAMENTO DATI PERSONALI E COMUNICAZIONI. Con riferimento alla normativa in materia di protezione dei dati personali vigente, si garantisce che il trattamento dei dati personali delle persone fisiche e giuridiche si svolge nel pieno rispetto dei loro diritti, delle loro libertà fondamentali e della loro dignità ed è finalizzato ad adempiere agli obblighi di legge contabili ed amministrativi. Per tale motivo, il trattamento trova la propria base giuridica nell'esecuzione del contratto e degli obblighi di legge. Le parti si autorizzano ad effettuare le comunicazioni anche a mezzo fax e mail attribuendo alle stesse pieno valore probatorio. 
Powered by Passepartout